web marketing in Maremma

– La Maremma, una terra da scoprire.
Come promuovere il turismo maremmano sul web.La Maremma, la zona più sud della Toscana, situata tra le province di Grosseto e Livorno, affacciata sul Mar Tirreno e confinante con il Lazio. Una terra che offre una moltitudine di scenari: dalle spiaggie ai boschi, dalle colline alle sorgenti termali. La Maremma è una delle parti d’Italia maggiormente interessate alle tematiche di sviluppo sostenibile, con una grande varietà di riserve e aree protette. Questo territorio è anche molto famoso per la ricchissima tradizione enogastronomica locale, che comprende sia vini pregiati come il Morellino di Scansano Docg, che piatti a base di pesce, di selvaggina, nonché la celebre acquacotta.
Tuttte queste peculiarità rendono la Maremma una regione della Toscana quasi a sè stante, di certo unica in Italia e al mondo. Ed è proprio sulle sue caratteristiche che si punta per promuovere il turismo maremmano. Legambiente e la Camera di Commercio di Grossetto, a tal proposito hanno realizzato una campagna sul turismo sostenibile in Maremma, puntando sia sulle bellezze naturali della regione, che sul rispetto dell’ambiente e dell’ecologia.
Per pubblicizzare un turismo ecosostenibile, negli ultimi anni si è optato per l’utilizzo di una grande risorsa: il web. Internet, infatti, ad oggi è uno dei mezzi migliori per fare pubblicità. Sulla base di queste premesse, è stato istituito il progetto “Network for tourism”, nato da una collaborazione tra la Provincia di Grosseto, la Coap (azienda della Camera di Commercio di Grosseto), Cipa at Grosseto, Cdc e Ts Grosseto. Scopo di tale iniziativa è quello di sfruttare internet per incrementare la competitività del turismo maremmano. Il programma comprende diversi tipi di percorsi formativi per gli operatori turistici, mirati proprio all’istruzione e al miglioramento delle competenze digitali e di marketing degli addetti del settore.

– Pubblicizzare usando internet.
L’indicizzazione di un sito web.
Affinchè un sito internet raggiunga gli obiettivi per il quale è stato creato, è necessario che le sue pagine siano facilmente accessibili e reperibili dagli utenti. Perchè sia così, occorre ottimizzare l’indicizzazione del sito sulla base dei criteri SEO, che riguardano, appunto, l’ottimizzazione per i motori di ricerca, migliorando la visibilità e il posizionamento del sito in rete. Ci sono alcune strategie utilizzate dagli esperti SEO per l’indicizzazione di un sito web:
– ottimizzazione del Tag Title, ossia il titolo colorato che deve essere cliccato per aprire il sito dopo averlo trovato nel motore di ricerca. È importante che il titolo comprenda parole chiave strettamente correlate all’argomento trattato e che queste siano scelte in modo intelligente, senza eccedere nel numero di caratteri e descrivendo con pochi termini il contenuto del sito.
– Elaborare il titolo usando Google Adwords Keyword Planner, in modo che siano scelte le parole chiave più adatte.
– Ottimizzare la Metadescription, ossia quel testo presente sotto il link della pagina dei motori di ricerca. Dato che queste poche righe servono a invogliare il lettore ad aprire il sito, devono essere scritte cercando di incuriosire e inserendo le parole chiave.
– Utilizzare foto interessanti all’inizio della pagina d’apertura, in questo modo si cattura l’attenzione dell’utente e si viene indicizzati anche nelle ricerche delle immagini. Riguardo le foto, è importante ricordarsi di inserire sempre i tag Alt, ossia i titoli e i testi alternativi, dato che i motori di ricerca, per stabilire il posizionamento, valutano anche la presenza di questi elementi.
– Utilizzare indirizzi URL SEO friendly, che comprendano, quindi, le parole chiave che ci interessano. Così facendo si da un ulteriore aiuto ai motori di ricerca per catalogare i contenuti.

– Social Media Marketing.
Come fare campagne pubblicitarie usando i social network.
I social network sono le piattaforme web più utilizzate di internet, con milioni di utenti attivi registrati. Con la loro diffusione nella nostra quotidianità, sono diventati un ottimo strumento per pubblicizzare qualsiasi genere di cosa: servizi, aziende, luoghi, prodotti, eventi e persone. Per una promozione efficace sono necessarie però delle vere e proprie campagne di marketing, progettate a seconda di cosa si vuole pubblicizzare e ai risultati che si vogliono ottenere. Oltre a cercare di “vendere”, con i social media si costruisce una rete di relazione con i clienti, permettendo di migliorare il rapporto di fiducia. Inoltre, è fondamentale che anche la promozione del brand su questo canale sia molto ben curata. È importante stabilire innanzitutto una frequenza di pubblicazione dei post, mirando più alla qualità che alla quantità. In secondo luogo, scegliere i contenuti a seconda del social network utilizzato, con il linguaggio più appropriato ed evitando il riciclaggio dei post pubblicati su altri social. Anche lo stile della pagina e il suo tono sono importanti, devono rispettare l’immagine del marchio e favorire il dialogo tra esso e chi lo segue. Ovviamente tutti questi punti devono essere sviluppati a seconda di quello che si sta cercando di pubblicizzare. Nel contesto della promozione turistica, la Maremma è stata una delle regioni italiane che per prime hanno sfruttato la potenzialità del web, investendo anche in campagne sui social network. Questo è stato possibile grazie all’interesse sia degli organizzatori del progetto “Network for tourism”, che dei partecipanti, che evidentemente hanno ben compreso che i social hanno rivoluzionato il significato di “comunicazione” e che attraverso il loro utilizzo il marchio “Maremma” si sarebbe solo potuto ulteriormente consolidare e far conoscere, in Italia e all’estero.

Terme In Maremma Toscana

Le terme in Toscana
La Maremma toscana racchiude nel suo splendido paesaggio sorgenti termali che da secoli offrono esperienze straordinarie per ristorare il corpo e la mente.

La Toscana è una delle regioni più belle d’Italia, in quanto racchiude sul suo splendido territorio una varietà paesaggistica impareggiabile, borghi medievali secolari la cui bellezza rimane viva e splendida, una storia millenaria che trova espressione nei monumenti architettonici.
Ma racchiude anche nel sottosuolo giacimenti di acque termali preziosissime dalle proprietà curative eccellenti, abbondanti sopratutto in Maremma: una terra selvaggia, forse la più autentica dell’intera Toscana, abbracciata dal mare e dai monti lussureggianti, con il “Parco Nazionale della Maremma” a farla da padrone, e abitata sin dall’antichità dagli etruschi, i primi a capire le virtù termali della zona, poi dai romani sino agli Aldobrandeschi che plasmarono ogni borgo pittoresco.

Terme e spa
Nel meraviglioso scenario maremmano, tra le province di Grosseto e Livorno, sorgono alcune delle terme più belle d’Italia, da quelle di Saturnia a quelle di Sassetta, dei veri e propri gioielli.

Si dice che siano nate dal fulmine scagliato da Giove contro Saturno. Ma qualunque ne sia l’origine, le “Terme di Saturnia” sono considerate le terme più belle del Belpaese.
Sorgono nella valle ai piedi di Manciano, a pochi chilometri da Saturnia, e sfruttano le sorgenti che nascono dal Monte Amiata e dalle colline dell’Albegna.
Erano conosciute dagli etruschi come “Aurina”, ma furono i romani intorno al 280 a.C. a svilupparvi edifici attorno, di cui ancora oggi ne rimangono le vestigia.
Il medioevo è il periodo in cui la popolarità delle “Terme di Saturnia” arrivò ai massimi livelli, con papa Clemente III che invitava la popolazione a sfruttare le sue acque sulfuree per curare i loro malanni. Medioevo che però vede anche l’alimentarsi di terribili leggende legate alle terme: infatti l’odore di zolfo mescolato al vapore e alle acque calde, suggestionò a tal punto la gente da pensare che fossero la porta degli inferi.
Oggi sorgono “Le Terme di Saturnia SPA & GOLF RESORT”, struttura di primissimo livello circondata dalla secolare vegetazione, che soddisfa ogni esigenza della propria clientela sfruttando le acque sulfuree, terrosa, carbonica e alcalina, ricchissima di bicarbonato.
Sgorgano ad una temperatura di circa 37,5° C e sono preziose per la cura della pelle (in caso di dermatite seborroica e psoriasi), per migliorare la circolazione del sangue, per l’apparato musco-scheletrico e quello respiratorio, e anche per il relax e il benessere della mente.
Ritrovarsi immersi in una delle quattro piscine dello stabilimento col vapore che avvolge, proprio come in una girone dantesca, è un’esperienza splendida e indimenticabile.

Sempre nel grossetano, a Sorano, paesino rinascimentale dove hanno dominato le famiglie nobiliari degli Orsini e degli Aldobrandeschi, sorgono tra campi di girasoli e di grano, e tra ulivi e cipressi, le “Terme di Sorano”.
Come nell’antichità, quando questi pozzi naturali sgorgavano dal tufo tra i mesi di marzo e di settembre, anche oggi un elegante residence tra piscine e cascate artificiali utilizza questa preziosa acqua ricca di bicarbonato, magnesio e calcio ad una temperatura di circa 37,5°C, per offrire ai clienti trattamenti per la cura e il benessere dell’organismo. In particolare in queste terme sono curate patologie legate all’assenza di minerali quali il calcio ed il magnesio: si creano infatti delle vere e proprie bevande per curare la stipsi e le cistiti, per contribuire da eliminare i calcoli biliari, e nelle cosiddette terapie idropiniche.
Il residence conta tre piscine, tra le quali la più suggestiva è quella chiamata “Il bagno dei frati” completamente immersa in un inebriante e rigoglioso bosco, risalente al XV secolo quando era utilizzata dai frati che risiedevano nel convento che una volta era nella “Pieve di Santa Maria dell’Aquila“.

Nella valle di Pian delle Vigne, nel livornese, sorge lo “Stabilimento Termale di Sassetta”, circondata dalla natura rigogliosa delle colline dell’alta Maremma, a circa 5 km dal borgo medioevale di Sassetta.
Le sorgenti che favoriscono queste splendide terme, alimentate dalle acque termali ai piedi della Val di Cornia, erano molto care agli etruschi, grandi conoscitori di quell’arte medica che oggi si è cercato di preservare in questa struttura costruita interamente in pietra di fiumi e in legno proveniente dai castagneti circostanti: entrando in questo luogo magico si percepisce tutta l’energia che la natura è in grado di trasmettere, tra colori e suoni, profumi e sapori che riportano all’essenza del mondo.
L’acqua è ricca di solfati, calcio, minerali e oligominerali e sgorga ad una temperatura di 49°C, e dunque perfetta per curare i problemi delle vie respiratorie, dell’apparato muscolo-scheletrico e della pelle. Tra i numerosi trattamenti delle Terme di Sassetta, vi sono la “Bio sauna aromaterapica” con inebrianti essenze sprigionate nell’aria, il percorso “Salus per aquam” che dal caldarium, attraversando il tepidarium, giunge al frigidarium, la “Cromoterapia” fino a mettere a disposizione una serie di prodotti creati in loco come le squisite tisane.
Non c’è nulla di meglio dopo una giornata o più alle terme, che approfittare della vicina “Strada dei vini” dove viene prodotto il famoso vino “Supertuscan“.

Le terme libere in Toscana
In questa regione numerose sono le sorgenti termali a cielo aperto, che permettono a tutti di curarsi a costo zero, godendo di terme bucoliche straordinarie.

Tra la provincia grossetana e quella senese, immerse in foreste di querce e castagneti attraversate da corsi d’aqua trasparenti, sorgono le “Terme di Petriolo”, le terme libere più famose d’Italia sin dal lontano passato: sono ancora visibili i resti medioevali in laterizio delle terme e della cinta muraria risalente al 1404, la stesa cinta che fa delle “Terme di Petriolo” le uniche fortificate.
Le terme sorgono proprio sulle rive del fiume Farma avvolte da salici e pioppi, a due passi dalla rigogliosa “Riserva Naturale Basso Merse” e le acque termali sgorgano direttamente dal sottosuolo. La particolarità di questo sito naturalistico è che le acque vanno a formare calde piscine naturali sulle sponde del fiume; man mano che ci si allontana dalla sponda, inoltrandosi nel fiume, l’acqua è più fresca, permettendo quindi a ciascuno di scegliere la zona in cui preferisce rilassarsi.
Le “Terme di Petriolo” offrono trattamenti come fangoterapia, massoterapia, balneoterapia e cure inalatorie, perfette per curare malanni respiratori, motori oppure per la cura della pelle.

Altri due bellissimi esempi di terme libere sono nel pisano.
Le “Terme di Sasso Pisano”, nei pressi di Castelnuovo Val di Cecina, si trovano all’interno del “Parco delle Fumarole” e sono famose per i geyserche si sprigionano dal sottosuolo.

Ci sono poi “Le Terme di San Michele alle Formiche” nei pressi del bellissimo borgo di Pomarance. Risalgono al XII secolo e nel ‘900 sorse qui un albergo. Nonostante la struttura sia stata abbandonata, è comunque rimasta una piscina alimentata da una sorgente, che rende l’ambiente rilassante e onirico.

Vacanze al mare in Maremma

La Maremma

Marismas, marais, marshes, mareges, marecages, maremme. La radice è sempre la stessa: mar, ovvero mare. Ed è proprio il mare ad aver plasmato nei millenni quella eccelsa fascia di paludi e macchie, di promontori e spiagge di cui ancora oggi permangono reliquie preziose tra Tarquinia e Cecina. Perché la Maremma, la vera Maremma, comincia presso Tarquinia e finisce a Cecina, poco prima di Castiglioncello. Un luogo particolare, la Maremma. Una subregione che più di tante altre terre italiane, pur ricche di peculiarità, ha una sua imponente e selvaggia unicità. Non solo naturale, ma anche storica (si pensi ai fasti dello Spagnolo Stato dei Presìdi), archeologica (richiamiamo alla mente le tombe e gli affreschi etruschi) e folcloristica (ad esempio la saga dei butteri, i cowboy della penisola). Una unicità magnificata da riserve e parchi, da rifugi faunistici ed oasi naturaliche non hanno emuli in tutta Italia. E poi la Maremma è un concentrato ed un estratto, distillato dal sole e dal mare, dell’ambiente mediterraneo. E il meglio di esso. Per questo le vacanze al mare in maremma sono sempre eccezionali.

spiagge maremma

Il Mar Tirreno e le coste maremmane

La Maremma, così come gran parte della Toscana, regala promontori rivestiti di macchia odorosa e resistente e pinete distese su archi di sabbia; paludi in cui si specchiano nuvole e voli di germani e lagune popolate da fenicotteri e marangoni in un paesaggio sereno da cui l’uomo e le sue opere non sono escluse. Il suo fascino indomito ed impervio la rende uno dei tratti di costa più belli e interessanti d’Italia. La Maremma laziale accoglie i visitatori con il suo abbraccio umido e salmastro. La salina di Tarquinia ospita stormi di uccelli acquatici. Più avanti, la duna prosegue in un trionfo di ginepri e lentischi. Altre dune, altre spiagge, altre selve attendono il viaggiatore nella Maremma senese. Il trionfo della macchia mediterranea si celebra sulla duna rettilinea e ondulata di Biniziateurano, lungo il litorale di Capalbio. E poi il promontorio di Ansedonia ed il Monte Argentario, i Tomboli della Feniglia e della Giannella, l’immensa laguna di Orbetello con le sue rive magnifiche. E naturalmente Talamone, i monti dell’Uccellina e il Parco della Maremma. Il litorale sabbioso compreso tra la foce dell’Ombrone e Marina di Alberese presenta le caratteristiche di un ambiente limite, creato dall’erosione del vento, dall’asprezza del clima e dall’azione del mare. Ancora spiagge e pini marittimi fino a Castiglione della Pescaia, con le sue paludi, le colline, le spiagge sottili, i campi di girasole, gli ulivi e le pinete, a Punta Ala, a Follonica ed al Golfo di Baratti.
Prendete in affitto un appartamento in una delle tante agenzie immobiliari follonica e entrate nel mood dello slow travel: tempi lenti e percorsi silenziosi nella natura.

Le perle della Maremma

I turisti non hanno che l’imbarazzo della scelta. Si va dalla compostezza innata di Capalbio, sviluppato attorno al castello dei Collacchioni, allo splendore rosato e pietroso di Orbetello, sospeso tra le acque e cinto da mura spagnole. Dal delizioso centro storico di Porto Ercole (il cui nome si deve all’omonimo eroe greco, che nella mitologia etrusca era il dio della navigazione), in cui le reminiscenze spagnole dello Stato dei Presìdi si uniscono all’eleganza delle forme toscane, a Castagneto Carducci e Bolgheri, tutti nobili paesi. Da Talamone, con la sua ineguagliabile atmosfera di serenità e di dolcezza, a Castiglione della Pescaia che, ora centro turistico e balneare, era solo fino a pochi decenni fa un piccolo paese di pescatori e agricoltori e la cui parte antica è dominata da un castello aragonese risalente al 1400. E, pur in occasione di una vacanza al mare, non si dimentichino le rocche annidate sugli speroni dell’entroterra: Sorano, Sovana, Tuscania, in cui il caldo e sensuale tufo eruttato dai vulcani si nobilita e fiorisce, trasformando la rupe traforata da sepolcreti etruschi in costruzioni medievali dalle linee severe ed essenziali. Assolutamente da non perdere Pitigliano, il cui panorama presenta caratteristiche uniche al mondo: le case alte e strette, simili a torri, sorgono direttamente dalla rupe di tufo con la quale paiono a tratti confondersi; sotto si estende in tutta la sua suggestione il vallone del fiume Meleta. E non è tutto. Vagando per la Maremma si trovano castelli isolati (come quello nero di Vulci), casali fortificati, abbazie (come quella di San Galgano eretta nel XII secolo), chiese (si pensi al Duomo di Massa Marittima, uno degli esempi più significativi dell’architettura romano-gotica, alla cui pareti si possono ammirare stupendi bassorilievi dell’Alto Medioevo). Infine, da visitare Grosseto, l’antica capitale della Maremma; del suo ricco passato conserva chiare tracce nell’impianto urbano, nei palazzi e nei monumenti racchiusi nel piccolo centro storico.

Le ricchezze della Maremma

Una vacanza in Maremma consente di ammirare ricchezze naturali, assaporare prelibatezze locali e scoprire tradizioni. Nel Parco Naturale della Maremma si concentra un mirabile e complesso campionario di diversi ambienti. Un insieme di selvaggia bellezza fatta di acqua salmastre, canneti dorati, scogliere, fiumi, ginestre, mirti, lecci, cinghiali, cavalli, bovini, oche selvatiche, daini, caprioli, lontre, uccelli acquatici, istrici e tassi. Sono diversi i paesaggi maremmani DOC: spiagge e dune, pinete e macchie, foreste umide e paludi, in un insieme equilibrato e continuo. Ambiente nel quale sia l’agricoltura che l’allevamento hanno una lunga tradizione. La coltivazione dell’uva e delle olive rappresenta una delle principali attività del settore agricolo di questo territorio; con i raccolti si producono vini pregiati e oli altamente selezionati. Chiudiamo parlando di una peculiarità maremmana: i butteri. Probabilmente di antichissima origine, questi cavalieri erranti delle antiche maremme hanno trovato esaltati epigoni nei cowboys del West americano. È veramente un mondo a parte quello di questi mandriani chiamati ad accudire, seguire, sorvegliare le mandrie di cavalli e di bovini maremmani che vivono allo stato brado. Si occupano di loro, li domano e li marcano a fuoco per impedirne il furto. Personaggi complementari ai butteri sono, naturalmente, i bovini e i cavalli, con l’impronta nobilissima e fiera dell’animale selvatico. Vedere vagare nelle pianure e sui dossi, nei boschi e nelle paludi, i magnifici e robusti cavalli bradi, docili e fieri, rustici ma eleganti, e le mandrie argentee di bovini è uno spettacolo di incomparabile bellezza che solo la Maremma, terra antica, può regalare. Si può avere un assaggio della vita dei butteri nella Tenuta di Alberese.

vacanze mountain bike in maremma

Hotel per gli appassionati di mountain bike

La maremma è il posto ideale per chi vorrebbe praticare l’attività ciclistica o per chi cerca tranquillità per una piacevole passeggiata in famiglia in bici, magari soggiornando in un bike hotel.
Data la sua conformazione geografica, al suo quasi sempre clima temperato e alle poche piogge, la Toscana, permette ai bikers di tutti i livelli di poter divertirsi o approcciarsi al mondo delle mountain bike praticando dei veri e propri percorsi o effettuando delle escursioni. Molti hotel permettono ai propri clienti non solo un soggiorno tranquillo nei loro alloggi, ma anche la possibilità di poter affittare tutta l’attrezzatura necessaria per godersi del tempo tra le colline della maremma non solo per praticare il ciclismo in zone montuose, ma anche per apprezzare le meraviglie del posto.
Possiamo abbinare il piacere per il turismo e la conoscenza di questi luoghi con la passione per l’attività ciclistica; da Riotorto a Scansano, passando per Massa Vecchia, possiamo avere vasta scelta degli hotel che ci possono permettere di unire svariate attività con quella della mountain bike.

bike_family
Che tipo di percorsi posso scegliere

Grazie alla vastità territoriale della maremma e alla capacità di saper approfittare di questi spazi naturali, è possibile scegliere molti tipi di percorsi praticabili in mountain bike. Nessuno escluso, dai bambini fino ai più esperti, tutti possono facilmente dedicarsi a questo tipo di attività; le strutture a disposizione prevedono non solo l’affitto delle migliori mountain bike, ma possono anche garantirvi percorsi tracciati ed escursioni guidate per i meno esperti mettendovi anche a disposizione due tipi di percorsi, quello su strada o tour in mountain bike per entrambi la difficoltà del percorso è possibile sceglierla a seconda delle vostre esigenze.
Il percorso su strada prevede quasi sempre un giro tra i vari paesaggi della maremma, ammirando posti incontaminati col tempo che richiamano la storia di questa regione e in alcuni casi anche paesaggi marittimi, passando per i vigneti, campi di ulivi e di cipressi e in alcuni casi anche degustazioni vino locale offerto dalle enoteche del posto. Quasi tutti i percorsi prevedono dei tratti a lunga percorrenza con la possibilità di ristoro durante il tragitto. Per i più temerari ci sono percorsi che possono avere itinerari più lunghi, come quello a Riotorto che dall’alta maremma porta quasi fino a Grosseto deviando il tragitto per castiglione della Pescaia e risalendo per la Vecchia Aurelia, anche se lungo, il percorso è quasi tutto con delle pendenze regolari e estremamente piacevole in quanto si passa tra borghi medievali, la costa e per tratti con dei panorami mozzafiato.
I tour in mountain bike viceversa da quelli per strada potrebbero risultare, al gusto personale, molto più piacevoli perchè ci si immerge proprio nella natura, tra parchi, selvaggina, paesaggi più naturali, ma allo stesso tempo è anche un pò più difficile da praticare perchè rispetto a quello su strada, il percorso in mountain bike è meno regolare ed infatti anche la tipologia di bici da usare è molto diversa. I periodi consigliati per poter praticare questo sport sono in autunno inverno e primavera, proprio perchè si ha la possibilità di godere al massimo di tutta la belleza dei luoghi che compongono la maremma. I percorsi offerti dalle strutture sono svariati e di diverse difficoltà, dal tracciato semplice di montagna fino a quello enduro dove è richiesta un’adeguata preparazione e quindi consigliato ai più esperti. Nella zona di Massa Vecchia ci sono strutture con la scelta di più percorsi, anche strutturati per tutta la settimana così da poter comporre gruppi in base alle esigenze e alle capacità dei bikers.
Per quanto concerne l’Enduro, essendo uno sport praticato a livello mondiale e considerando che la toscana ospita bikers di tutto il mondo per il “Maremma tour”, è possibile fare dei percorsi che prevedono le prove svolte dai ciclisti enduro, sempre con la possibilità da parte dei bikers di poter affittare la mountain bike o di poter utilizzare la propria e di potersi personalizzare il tipo di percorso da effettuare.
A prescindere dal tipo di percorso e della difficoltà che esso comporta è possibile scegliere se farla con un istruttore oppure avventurarsi da soli, questo per permettere anche alle famiglie di avere la possibilità di godersi un’esperienza unica all’insegna della scoperta di luoghi fantastici e di emozioni uniche.

Organizzare una vacanza bike in Maremma

Sono tante le agenzie di viaggio sul territorio nazionale che si prendono cura dei propri clienti soddisfacendo ogni loro esigenza, ma c’è chi preferisce il “fai da te”, girare tra i vari siti per vedere l’offerta migliore o i vari tipi di servizi offerti dalle strutture che più si avvicinano alle proprie esigenze. Il fenomeno delle vacanze bike, si sta sviluppando sempre più e sta avendo margine di estensione in quasi tutte le fasce di età; il posto migliore per poter organizzare una settimana o anche un fine settimana in famiglia o con amici, è sicuramente la zona della maremma, oltre ai paesaggi mozzafiato, alla svariata presenza di parchi e alla ricca fauna presente, la toscana vanta numerose strutture che ricoprono la gran parte della maremma offrendo non solo la possibilità di godere dei servizi che una struttura alberghiera offre, ma anche la possibilità di organizzare tour in mountain bike e percorsi su strada per grandi e piccini, dagli esperti ai meno esperti, fornendovi tutta l’attrezzatura necessaria per potervi godere dei giorni di relax con la possibilità di essere accompagnati da esperti istruttori nel campo e conoscitori dei luoghi oppure potendo avventurarvi da soli.
Ci sono community con la passione per le mountain bike, che si scambiano idee e consigli suoi luoghi da visitare, così che anche i più scettici possono essere travolti dall’idea di provare qualcosa di nuovo per loro e per la famiglia.
Potreste rivolgervi all’agenzia di fiducia che sicuramente saprà consigliarvi il luogo giusto, la maremma è anche sito della gara mondiale di Enduro “Maremma Cup” e in alcune strutture è possibile provare tracciati e prove alle quali sono sottoposti gli alteti.
inoltre durante molte escursioni è prevista la pausa ristoro in luoghi tipici dove, ovviamente, è possibile assaggiare la cucina tipica toscana, mentre spesso durante le soste sono previsti assaggi di vini locali offerti dalle cantine del luogo e dell’olio prodotto dagli ulivi sparsi per tutta la vegetazione della maremma, senza contare che in determinati percorsi è possibile incontrare la ricca fauna presente nei parchi della maremma
Piccolo consiglio:
Molti hotel o strutture a fine stagione potrebbero vendere le loro biciclette usate per aggiornare il loro parco noleggi. Questa puo’ rivelarsi una ottima occasione di acquistare la vostra amica a due ruote con il massimo della convenienza.

Agriturismo in Maremma

Maremma, terra selvaggia dove tutto è natura

E’ un vero microcosmo che si estende dal sud della Toscana verso il nord del Lazio e che tocca un territorio che Alighieri già circoscriveva, nella sua Divina Commedia, tra ‘Cecina e Corneto’. La particolarità e la ricchezza della Maremma è dovuta alle caratteristiche della sua terra che annoverano mare cristallino dove si aprono ampi litorali ma anche rocce a strapiombo, zone lacustri che precedono dolci colline sapientemente coltivate; boschi rigogliosi che si inerpicano su alture e piccole montagne; zone termali e fonti naturali.
Di tutte queste doti naturali si accorsero prima gli etruschi (e successivamente i romani) che abitarono questo territorio lasciando un notevole segno della loro presenza, come le lucumonie di Roselle e di Populonia.
La Maremma, grazie alla sua notevole varietà di scenari e contesti, offre più di uno stimolo per appagare le esigenze di turisti in cerca della propria vacanza perfetta. Dal dolce far nulla, alla vacanza sportiva, da quella culturale a quella dedicata alla scoperta della natura.
agriturismi maremma last minute

Migliori agriturismi della Maremma

Se la Toscana, per le sue caratteristiche paesaggistiche si rivela una destinazione tra le più gradite da parte di vacanzieri italiani e stranieri, la Maremma è certamente un polo di attrazione notevole all’interno della regione. Date le peculiarità del territorio, si potrebbe affermare che questa area si presta ad essere la location ideale per soggiornare nei migliori agriturismi della Maremma e della Toscana.
Grazie ad una natura protetta da oasi, riserve e parchi naturali dove il rispetto ambientale è un dogma che viene rispettato dai maremmani, gli agriturismi si innestano a pieno titolo all’interno dell’offerta ricettiva di questa zona.
Un vero e proprio eden è a disposizione di turisti che amano trascorrere le loro vacanze a contatto con la natura e le strutture agrituristiche, consentono di sfruttare pienamente questo tipo di vacanza.
Dall’andare a cavallo su sentieri ben tracciati e in compagnia di una esperta guida locale, al divertirsi con la propria MTB facendo del cicloturismo; dall’esplorare il territorio attraverso dei percorsi dedicati agli appassionati del trekking, al riempire la propria vacanza alla ricerca di quei sapori enogastronomici che hanno resa più che famosa questa terra.
L’offerta ricettiva commercializzata dai migliori agriturismi della Maremma è ampia e variegata e si compone di decine di strutture che, pur mantenendo la caratteristica dello stile rustico, non privano l’ospite di tutte quelle comodità e comfort che possono trovarsi negli alberghi di buona ed ottima categoria.

Agriturismi in Maremma vicino al mare

Come già accennato, questa parte della Toscana meridionale presenta un territorio variegato che include anche il mare. Gli amanti delle tradizionali vacanze che prevedono bagni ed abbronzature, possono soggiornare presso uno dei tanti agriturismi in Maremma vicino al mare, e sfruttare le incontaminate acque del mar Tirreno che è incorniciato da una costa che varia con lunghi litorali attrezzati, piccole e desertiche calette, poderose scogliere che scendono a capofitto fino a raggiungere colorati e vivi fondali dove, appassionati di diving e di snorkeling, si stupiranno non poco della loro bellezza e potranno ammirare immense distese di posidonie e di gorgonie che anticipano grotte marine, pareti ricche di flora, relitti e altro ancora.
Scegliere di soggiornare in un agriturismo in Maremma vicino al mare, permette di vivere la natura e i lenti ritmi scanditi da una tradizione contadina miscelando il tutto, con intense giornate balneari dove praticare sports nautici o, semplicemente, trascorrere pigramente la propria giornata lasciandosi accarezzare dai raggi del sole. E’ come avere una soluzione mare-terra sempre a disposizione che regala il piacere di una vacanza veramente completa.

Agriturismo Maremma last minute

Scegliendo una vacanza di qualità rappresentata dalla sistemazione in un agriturismo, si opta anche per gustare la cucina tradizionale del luogo e, grazie al diretto filo produttore-consumatore, veramente gli ingredienti utilizzati sono a chilometro zero. Se a questo si aggiunge la semplicità di una gastronomia del territorio che si rifà alle antiche concezioni contadine che fanno della genuinità il loro marchio, ci si renderà conto dell’alta qualità che anche una semplice zuppa di acqua cotta, andrà a regalare al palato.
Se avete scelto la Maremma per le sue Terme di Saturnia e le attigue Cascate del Gorello per vivere un soggiorno benessere, oppure se siete amanti della cultura, dell’arte e della storia e questa parte meridionale della Toscana risulta interessante non solo per etruschi e romani, ma anche per le tracce lasciate da spagnoli e dalla famiglia dei Medici che sono ammirabile in castelli, torri, mura, cattedrali e tanti musei distribuiti sul territorio, un soggiorno in agriturismo può fare al caso vostro.
Molte sono le offerte che nel corso dell’anno riguardano anche gli agriturismo in Maremma last minute dove, a ridosso di determinate date e laddove le strutture presentino ancora delle disponibilità di posti, i gestori delle stesse applicano delle interessanti quotazioni last minute.
Come tutti sanno, le offerte di questo tipo sono sempre occasionali ed estemporanee e questo significa che coloro che sono interessati a trovare dei prezzi davvero interessanti, non dovranno far altro che azionare qualche motore di ricerca con la stringa ‘agriturismo maremma last minute’ per vedersi catapultato all’interno di una raccolta di pagine che evidenziano offerte di questo tipo.

Se non avete ancora vissuto una vacanza in un agriturismo in Maremma, vi invitiamo a provare per assaporare un’atmosfera che richiama il duro lavoro della terra e del mare, e che regala splendide emozioni da incorniciare tra i ricordi più preziosi.
Noi non posiamo che segnalarvi una delle tante opzioni che abbiamo potuto provare, credendo che sia tra le migliori della zona.

Visitate il sito del Resort Toscana Guadalupe: www.guadaluperesort.it